Supporti Tv: guida generale, caratteristiche dei prodotti e fasce di prezzo

Hai bisogno di un supporto per la tua TV? Sono diversi i motivi per cui utilizzare un supporto, anziché posizionare la televisione su un mobile apposito. I supporti devono avere delle precise caratteristiche tecniche per poter funzionare correttamente, ma devono anche rispettare i tuoi canoni estetici, quindi anche il design è importante. Vedremo, in questa guida, tutto quello che c’è da sapere sui diversi modelli di supporti per la TV e cosa bisogna considerare per un buon acquisto.

Criteri di scelta

Se pensi che acquistare un supporto per TV sia una cosa di poco conto e che non occorre perderci troppo tempo per decidere che prodotto scegliere, stai sottovalutando una serie di fattori. Il supporto per il tuo televisore deve infatti, possedere delle caratteristiche ben precise, questo al fine di garantirti una visione ottimale, e non creare problemi al collo, alla vista, alle spalle.

Insomma, tutto deve essere pensato, la distanza, l’altezza, la collocazione in generale, al fine di non fare un acquisto sbagliato e ritrovarsi con un supporto che condiziona anche in negativo la visione della TV.

Il peso della TV

La primissima cosa da pendere in considerazione prima di acquistare un supporto per TV, è il peso della TV stessa. Questo perché, se il supporto non fosse in grado di sostenere il televisore, potrebbe rompersi e la TV potrebbe cadere a terra con conseguenze spiacevoli. Ogni TV ha il proprio peso specifico, e quindi per acquistare il giusto supporto dovrai accertarti di quale sia quello della tua TV. Tuttavia, occorre tenere presente anche un secondo fattore, ovvero lo standard VESA. Di cosa si tratta? VESA (acronimo di Video Electronics Standard Association) è un’associazione che stabilisce le dimensioni standard per il supporto di televisori e monitor.

Il valore VESA (relativo alla distanza tra i fori di montaggio posti sul pannello posteriore ed espresso in millimetri), ti permette di capire quale tipo di supporto è compatibile con la tua TV.

Fisso

I supporti TV attualmente disponibili in commercio si suddividono in 3 tipologie principali:

  • fisso,
  • girevole,
  • inclinabile.

Il supporto fisso è ideale se la postazione da cui guardi la TV è sempre la stessa, come ad esempio, nel caso in cui abbia la televisione di fronte al divano e quindi non avresti bisogno comunque di cambiargli posizione. L’unica accortezza che, in questo caso, dovresti avere, è quella di accertarti che dietro il divano, o comunque alle tue spalle, non vi siano luci che potrebbero infastidire una visuale ottimale. Una fonte di luce davanti la TV, infatti, non ti permetterà di vedere bene, poiché si specchierà sullo schermo.

Girevole

La seconda tipologia di supporto è quello girevole, molto utile nel caso in cui il televisore può trovarsi davanti e diverse postazioni dove poterla guardare. Se, ad esempio, la TV è in un soggiorno con angolo cottura, è possibile orientarla verso la cucina, se vuoi guardarla mentre prepari pranzi e cene, così come è possibile orientarla verso il divano o la poltrona, se vuoi guardarla dopo cena o quando vuoi tu. Stessa cosa, se la TV si trova in un soggiorno in cui vi è sia divano che tavolo con sedie. In questo ultimo caso, potresti orientare la TV verso la tavola, quando sei a pranzo o cena, e orientarla verso il divano o le poltrone, quando sei comodamente seduto su queste.

E’ una soluzione ottimale in una stanza, quindi, con diverse postazioni, in modo da orientare nel miglior modo possibile la TV verso il posto in cui ti trovi, che sia una sedia intorno a un tavolo, una poltrona, o un divano.

Inclinabile

La terza tipologia di supporto per TV, è il modello inclinabile. Questo tipo di supporto è in assoluto il più versatile tra tutti e tre, poiché la maggior parte dei modelli hanno anche la caratteristica di essere girevoli. Sono ideali da posizionarsi in stanze in cui si devono ottimizzare gli spazi al massimo. Sono pensati, infatti, per rendere visibile la TV da diverse angolazioni e da diverse postazioni. L’inclinazione permette una oscillazione verso l’alto e verso il basso, in modo tale da rendere la visione orientata verso l’altezza degli occhi.

La maggior parte degli hotel o dei Bed and breakfast ha proprio questo tipo di supporto nelle stanze, a prescindere da dove viene appesa la TV (su una parete, e a volte anche sul soffitto).

I modelli a colonna

In ultimo, tra i supporti per TV, trovi anche i modelli a colonna, dotati generalmente di qualche funzione extra rispetto alle staffe da parete o da soffitto. Alcuni modelli, ad esempio, permettono di regolare l’altezza del televisore: quest’ultimo viene fissato su una staffa rigida che corre verticalmente sulla colonna e può essere fermato a diverse altezze. La colonna può partire dal soffitto e terminare con TV che rimane appesa, domando un effetto molto elegante e raffinato, oppure può essere poggiata a terra. Questi modelli offrono una soluzione per nascondere i cavi, che vengono messi all’interno della colonna stessa: in questo modo, i fastidiosi fili che pendono dal televisore saranno completamente invisibili dall’esterno.

I modelli con colonna messa a terra hanno il vantaggio, rispetto agli altri, di poter sistemare anche tutta una serie di altri dispositivi, come decoder, lettori e consolle. Questo perché, la maggior parte dei modelli di supporti con colonna a terra hanno delle mensole su cui poggiare tutti questi dispositivi. Indubbiamente, una soluzione molto comoda, e che sostituisce un po’ il classico mobile da TV.

Le fasce di prezzo

In generale, i supporti per la televisione partono da un minimo di 10 euro per arrivare a costare fino a circa 50 euro, nel caso dei modelli più ricercati. Alcuni modelli, comunque, possono arrivare a costare cifre anche più alte, superando addirittura i 100 euro. La buona notizia è che, già a partire dai 30 euro circa, ti sarà possibile trovare ottime soluzioni.

I modelli più cari, invece, sono in genere quei supporti che arrivano direttamente al soffitto, e che impiegano molto più materiale e offrono in genere una quantità più elevata di funzioni extra.

Vedere sempre i prezzi sui siti dei produttori perché per natura sono soggetti a cambiamenti, per questo indichiamo solo fasce molto approssimative.

Facilità di istallazione

Nella scelta di un supporto di qualità, devi valutare anche, oltre alle caratteristiche tecniche, la facilità d’installazione, che dovrebbe essere sempre facile e veloce. La maggior parte dei supporti è composto da tre parti:

  • la piastra che va attaccata alla parete,
  • la piastra o le staffe che vanno dietro la TV,
  • gli elementi al centro, che collegano i due elementi.

È fondamentale sapere su che tipo di parete deve essere messo il supporto per la tua TV, perché a seconda della tipologia le cose cambiano. In ogni caso è opportuno informarsi prima dell’acquisto e leggere attentamente tutte le istruzioni riportate all’interno della confezione, per un utilizzo ottimale.

Conclusioni

Anche l’occhio vuole la sua parte e per un oggetto così in vista la cosa è ancora più vera. Non trascurate, quindi, l’aspetto estetico, la scelta della tipologia, ed eventualmente dei colori. Riflettete anche sul motivo per cui stai acquistando un supporto TV, se ti serve per la casa in cui vivi sarebbe bene scegliere un prodotto di qualità, se, al contrario, ti serve per una seconda casa, puoi pensare a un prodotto meno sofisticato. In ogni caso, in commercio esistono dei modelli davvero molto belli, che ben di adattano a una TV moderna e di qualità.

Mi piace scrivere su qualsiasi tipo di argomento. Dopo una laurea in filosofia e un master in general management ho cominciato a lavorare come giornalista per la carta stampata e il web. Ho una passione per l’arredamento d’interni e tutto ciò che è design.

Back to top
Scelta Supporti TV